Sei qui: Notiziario AMEC Notiziari anno 2010 Notiziario gennaio 2010 N°1 - L'ipertensione nei bambini e negli adolescenti

Pubblicità - Annunci Google

E-mail Stampa
Indice
Notiziario gennaio 2010 N°1
L'ipertensione nei bambini e negli adolescenti
Prime raccomandazioni dell'ESH sulla ipertensione dei bambini
Una tabella semplificata per lo screening della P.A. nei bambini ed adolescenti
Cartella clinica elettronica per il rilievo della ipertensione in pediatria
Effetti del traffico sulla pressione dei bambini
Ipertensione da camice bianco non priva di conseguenze nei bambini
Bambini ipertesi se con ossa in accelerata maturazione
Esercizio fisico, pressione e marker dell'aterosclerosi nell'obesità pediatrica
Danni cognitivi dell'ipertensione in età pediatrica
Antipertensivi e antidiabetici in crescita vs declino delle statine in pediatria
Il ritiro delle specialità contenenti il principio attivo benfluorex
Tutte le pagine

L'IPERTENSIONE NEI BAMBINI E NEGLI ADOLESCENTI

Notevoli sono i progressi conseguiti nell’individuazione, la valutazione e la gestione dell’ipertensione nei bambini e negli adolescenti, ma lo sviluppo di una normativa di una grande banca di dati nazionali sulla pressione sanguigna con la definizione dei target per tutta l'infanzia, la capacità di identificare i soggetti di queste età con elevati valori di PA si sono realizzati soprattutto in USA. Sulla base dello sviluppo degli studi in tal senso è ormai evidente che l'ipertensione primitiva è rilevabile comunemente anche nei giovani con l’evidenza dei rischi a lungo termine per la salute, ribadendo l’importanza delle misure cliniche da adottare prontamente.Di fatto, sia l'ipertensione sia la preipertensione sono diventati un problema significativo per la salute nei giovani a causa della forte associazione di alta PA con il sovrappeso e di ulteriori fattori di rischio cardiovascolare. In ragione, poi, della forte associazione di apnea notturna con il sovrappeso e l'alta PA bisognerebbe sempre considerare una valutazione almeno anamnestica del sonno.

fig1

In tale contesto, sulla base della JNC 7, si definisce nei bambini:

  • ipertensione come media di PAS e/o PAD maggiore o uguale al 95° percentile per sesso, età e l'altezza su tre o più rilievi.
  • preipertensione come media di PAS e PAD maggiore o uguale al 90° percentile ma inferiore al 95° percentile,
  • come per gli adulti, per gli adolescenti con livelli di BP maggiore o uguale a 120/80 mmHg si dovrebbe considerare la preipertensione,
  • un paziente con livelli di PA sopra il 95° percentile in studio di un medico o in clinica, ma normoteso al di fuori di un ambito clinico, ha ipertensione da camice bianco, rendendosi di solito necessario il monitoraggio ambulatoriale (ABPM) per la diagnosi.

fig2

I soggetti oltre i tre anni, visitati in ambiente medico, dovrebbero essere routinariamente sottoposti a misura della loro PA preferenzialmente con il metodo auscultatorio, mediante un bracciale di adeguate dimensioni rispetto a braccio egli alti valori devono essere confermati in visite ripetute prima di etichettare il soggetto iperteso. Pertanto, le misure ottenute mediante dispositivi oscillometrici che superano il 90° percentile dovrebbero essere convalidate con l'auscultazione.

fig3



Pubblicità - Annunci Google

Chi è online

 10 visitatori online

ULTIMO AGGIORNAMENTO SITO:

Mercoledì 19 Settembre 2018, 17:28

Statistiche

Tot. visite contenuti : 2126130
Sei qui: Notiziario AMEC Notiziari anno 2010 Notiziario gennaio 2010 N°1 - L'ipertensione nei bambini e negli adolescenti